Folk rock sardo d’autore per i Magar

Pubblicato il Pubblicato in Magazine, Recensione

Uscito il 30 marzo con un nuovo EP dalla fucina della ALKA record label.

Magar sono un quartetto sardo composto da Davide Mulas (chitarra)Tore Falchi(basso), Andrea Careddu (chitarra e voce) e Giuseppe Tedde (batteria). 

L’Ep si apre con Gratitudine, una canzone mediterranea, che se pur introspettiva nel testo, nel suono, nella cassa incalzante, nella chitarra e nelle voci che si abbracciano nel ritornello, è una dichiarazione d’amore alla propria terra, ci si muove ora tra i nuraghi e le stoppie gialle di frumento del nuorese, ora sembra respirare la salsedine delle spiagge deserte e inesplorate, ora ci si muove tra i boschi della Sardegna settentrionale, e risuona come un mantra la frase “Siamo Gratitudine”.

Un bel lavoro tirato fuori dalla Alka Record, è proprio un bel lavoro, delicato e incisivo allo stesso tempo, il tutto amalgamato molto bene, con tutti i suoni al posto giusto.

Molto bella è anche “Non è semplice”, che poteva essere un pezzo tra i tanti, ma che acquisisce una certa delicatezza grazie alla cura degli arrangiamenti. In particolare risuona in tutto il brano una chitarra delicata che ci accompagna lungo tutto il percorso di ascolto. Una bella ballata, una delicata lettera d’amore scritta  con frasi di seta.

Belle atmosfere tra il melodic rock e il folk.
Il brano Gratitudine ha tutti gli attributi per rappresentarli al meglio nel panorama indipendente italiano, ed è quella la direzione che non devono perdere. Mantenere una freschezza creativa, una identità forte, distinguibile per non perdersi nel putiferio del pop italiano.


I Magar sono:

Davide Mulas (chitarra),
Tore Falchi (basso)
Andrea Careddu (chitarra e voce)
Giuseppe Tedde (batteria)

www.facebook.com/MAGAR.BAND
www.alkarecordlabel.com

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *